Armadi Casellari Certificazioni

NOTE:
NEL CASO IN CUI NON VENISSE SPECIFICATO IL SISTEMA DI CHIUSURA DESIDERATO, SULL'ORDINE ON LINE OPPURE TRAMITE PREVENTIVO, IL PRODOTTO VERRA' INVIATO NELLA VERSIONE STANDARD CONSERRATURA A CILINDRO (DOPPIA CHIAVE IN DOTAZIONE).

Sistemi di chiusura disponibili: di serie è possibile scegliere tra la Maniglia in metallo lucchettabile (lucchetti forniti su richiesta del cliente) e la Serratura a cilindro (con doppia chiave in dotazione). Su richiesta è possibile acquistare altri tipi di sistemi (vedi accessori).

Tempi di spedizione:
affidato al corriere in 15-20 gg. lavorativi circa (20-25 gg. lavorativi se con ante colorate);per motivi logistici e per garantire l'integrità dell'armadio, affidiamo la spedizione solamente a corrieri di fiducia

Tempi di consegna:
2-5 gg. lavorativi / 7 gg. lavorativi per Isole

CERTIFICAZIONI

Dichiarazione di conformità prodotti

  • i materiali oggetto delle proprie forniture sono conformi a quanto previsto dal D. Leg 81/08 e successive integrazioni.
  • L’azienda è responsabile dei propri prodotti ai sensi del D. Leg. 224/88 “Responsabilità del produttore”.
  • La vernice utilizzata non rilascia sostanze nocive nell'aria in quanto ha subito un trattamento di reticolazione in forno a 180°. La verniciatura, in E. D. P. è corredata di prove EN ISO 1520 imbutitura, ASTM D3363 durezza matita, ASTM D523 per la riflessione speculare, ASTM B117 per la resistenza alla corrosione, ASTM D2794 per la resistenza all’urto, ASTM D3359 adesione al supporto.
  • i nastri di lamiera utilizzati sono rispondenti alla normativa UNI EN 10.139, sono in classe “0” di reazione al fuoco, di spessore 6-7-8-10-12/10.
  • I materiali inox sono realizzato con nastri di AISI 304 in spessore 8/10.



D. Lgs 81/08 – estratto spogliatoi

1.12. Spogliatoi e armadi per il vestiario 

  • 1.12.1. Locali appositamente destinati a spogliatoi devono essere messi a disposizione dei lavoratori quando questi devono indossare indumenti di lavoro specifici e quando per ragioni di salute o di decenza non si può loro chiedere di cambiarsi in altri locali.
  • 1.12.2. Gli spogliatoi devono essere distinti fra i due sessi e convenientemente arredati. Nelle aziende che occupano fino a cinque dipendenti lo spogliatoio può essere unico per entrambi i sessi; in tal caso i locali a ciò adibiti sono utilizzati dal personale dei due sessi, secondo opportuni turni prestabiliti e concordati nell’ambito dell’orario di lavoro.
  • 1.12.3. I locali destinati a spogliatoio devono avere una capacità sufficiente, essere possibilmente vicini ai locali di lavoro aerati, illuminati, ben difesi dalle intemperie, riscaldati durante la stagione fredda e muniti di sedili. 1.12.4. Gli spogliatoi devono essere dotati di attrezzature che consentono a ciascun lavoratore di chiudere a chiave i propri indumenti durante il tempo di lavoro.
  • 1.12.5. Qualora i lavoratori svolgano attività insudicianti, polverose, con sviluppo di fumi o vapori contenenti in sospensione sostanze untuose od incrostanti, nonché in quelle dove si usano sostanze venefiche, corrosive od infettanti o comunque pericolose, gli armadi per gli indumenti da lavoro devono essere separati da quelli per gli indumenti privati.
  • 1.12.6. Qualora non si applichi il punto 1.12.1, ciascun lavoratore deve poter disporre delle attrezzature di cui al punto 1.12.4 per poter riporre i propri indumenti.
 
ALLEGATO XIII 

PRESCRIZIONI DI SICUREZZA E DI SALUTE PER LA LOGISTICA DI CANTIERE


1. I luoghi di lavoro al servizio dei cantieri edili devono rispondere, tenuto conto delle caratteristiche del cantiere e della valutazione dei rischi, alle norme specifiche nel presente Decreto Legislativo.
PRESCRIZIONI PER I SERVIZI IGIENICO-ASSISTENZIALI A DISPOSIZIONE DEI LAVORATORI NEI CANTIERI 

1. Spogliatoi e armadi per il vestiario
  • 1.1. I locali spogliatoi devono disporre di adeguata aerazione, essere illuminati, ben difesi dalle intemperie, riscaldati durante la stagione fredda, muniti di sedili ed essere mantenuti in buone condizioni di pulizia.
  • 1.2. Gli spogliatoi devono essere dotati di attrezzature che consentano a ciascun lavoratore di chiudere a chiave i propri indumenti durante il tempo di lavoro.
  • 1.3. La superficie dei locali deve essere tale da consentire, una dislocazione delle attrezzature, degli arredi, dei passaggi e delle vie di uscita rispondenti a criteri di funzionalità e di ergonomia per la tutela e l’igiene dei lavoratori, e di chiunque acceda legittimamente ai locali stessi.



Prove UNI rilasciate da Ente Certificatore
Certificazione UNI 8596/84 +FA1/95 • Certificazione UNI 8597/84 • Certificazione UNI 8603/84 
Certificazione UNI 8602/84 • Certificazione UNI 8601/84 • Certificazione UNI 9081/96
Certificazione UNI 8600/84 • Certificazione UNI 8606/84 • Certificazione UNI 8607/84
Certificazione EN ISO 1520/95 • Certificazione UNI 9115/87 • Certificazione UNI 9428/89
Certificazione UNI 9300/88 e FA 276/89 • Certificazione UNI 9427/89 • Certificazione UNI 9149/87
Certificazione UNI ISO 9227/93 • Certificazione UNI 8901/86


Certificazione Sistema Qualita' ISO 9001/2000 rilasciata da TÜV